E-News 02

21 Luglio 2021

Carissime e carissimi tutti,

l’ultima E-News prima della pausa estiva.

Sicuramente alcuni di voi già saranno in ferie, altri in prossimità della partenza, alcuni già rientrati e altri ancora, che per mille motivi quest’anno vi dovranno rinunciare.

Quello a cui non vogliamo rinunciare è alla nostra donazione come ci ricorda questo videohttps://www.youtube.com/watch?v=wwSXTIkBV1w.

Segnaliamo che il Centro Trasfusionale del Predabissi (Melegnano) invita tutti i donatori in scadenza a prenotare la donazione, causa carenza di sangue. Per info: telefono 02/98052427

Il Centro Nazionale Sangue ha pubblicato i dati relativi al plasma conferito alle aziende convenzionate per la produzione di medicinali plasmaderivati nel mese di giugno 2021. Sono stati 69.350 i kg registrando così un -10,1% rispetto al mese di giugno 2020 (che peraltro proprio splendido non era stato, dato che venivamo fuori da mesi di chiusura). Che dire? Anche da questo dato parziale si evince che la donazione è quanto mai necessaria.

Molti tra voi ci chiedono se i vegetariani, vegani e celiaci possano donare. Certamente sì. Dichiaratelo al medico che visita, così che possa aggiornare la vostra cartella clinica, ma non c’è alcun impedimento.

In questi giorni è partita una campagna a favore della donazione promossa dalla Fidas Nazionale con il motto “Zero Eroi”. La campagna vuole evidenziare come non sia necessario avere dei super-poteri per salvare una vita: è sufficiente avere 18 anni, essere in buono stato di salute. FIDAS intende tornare su un tema già in passato affrontato dichiarandosi contraria all’accostamento dell’immagine del super-eroe con quella del donatore. Il donatore non è colui che compie un’azione eccezionale: il dono dovrebbe rientrare nella quotidianità di quei cittadini che si assumono l’impegno morale di questo gesto concreto di solidarietà.

Il 17 e 18 luglio si è compiuta un’impresa mai tentata prima. Una scalata a Capanna Margherita, Il Rifugio più alto d’Europa, a 4556 metri, da parte di un gruppo di fragili – 5 persone, chi trapiantato di polmoni, chi affetto da fibrosi cistica, chi trapiantato di reni, da diverse parti d’Italia – che mai avrebbero pensato di poter osare un sogno di tale portata. Ad accompagnarli, oltre 40 persone, tra parenti, amici e sostenitori di AIDO. In cordata, seppure a distanza, anche altri pazienti trapiantati o in attesa di trapianto, che parteciperanno “moralmente” all’impresa. Anche noi donatori di sangue, in qualche maniera, li abbiamo accompagnati. Nessun trapianto è possibile senza una adeguata riserva di unità di sangue. Un motivo in più per donare.

Per i donatori del San Raffaele. E’ stata ripristinata la  sbarra nel parcheggio DIMER di via Olgettina 48, la cui apertura e di conseguenza il libero e gratuito parcheggio, aveva causato molti disagi per i donatori che avevano difficoltà a trovare parcheggio. Come in passato, i donatori sono invitati ad entrare prendendo il biglietto e a chiedere quindi il “giustificativo” presso la segreteria del Centro Trasfusionale per godere della sosta gratuita il giorno della donazione. Tutti gli altri parcheggi non sono convenzionati con la donazione di sangue.

Inviateci le foto/video di qualche evento delle vostre vacanza che ha a che fare con la donazione. Chessò, una raccolta straordinaria di sangue nella vostra località di villeggiatura, un libro o un articolo letto, una amicizia nata sotto l’ombrellone o su un sentiero di montagna tra donatori. Saremo felicissimi di pubblicarla con la ripresa dell’attività.

A proposito. Ne approfittiamo per informarvi che dal 7 al 22 agosto la nostra sede di Milano osserverà un periodo di chiusura. Ma non temete: per ogni necessità o informazione siamo rintracciabili tramite telefono, email e canali social.

Abbiamo finito, anzi no. Ci permettiamo di segnalarvi un interessante articolo che trovate allegato.

Un forte abbraccio. A presto

Ultime News

IO CORRO PER LORO

Domenica 26 settembre dalle 9 alle 14 ci trovate all’Idroscalo

E-News 03

Carissime e carissimi, ben ritrovati. Innanzitutto iniziamo con una importante