E-News 06

Carissime e carissimi,

è iniziato il nuovo anno e ci siamo ritrovati, anzi travolti, da una nuova ondata di contagi che ha messo a dura prova le strutture sanitarie. Da ogni parte d’Italia i Centri Trasfusionali rivolgono appelli alla donazione per mancanza di scorte di sangue e di alcuni componenti come le piastrine.

Ricordiamo che le piastrine servono ai pazienti oncologici sottoposti a chemioterapia, trapianto di midollo e per la chirurgia d’urgenza. I concentrati piastrinici hanno una durata di soli 5 giorni e non possono essere immagazzinati. Per questo è importante che vi siano regolari e costanti donatori.

E poi c’è la possibilità di donare plasma. Il plasma è considerato, insieme all’acqua potabile, alle fonti di energia e ai metalli rari, una delle risorse strategiche mondiali per il prossimo decennio. Dal plasma si ottengono farmaci emoderivati fondamentali e salvavita per tanti pazienti. La maggior parte del plasma mondiale arriva dagli Stati Uniti, dove la donazione non è gratuita come da noi. In Italia, non siamo ancora autosufficienti e siamo costretti ad importarlo anche dall’estero, con tutto l’onere economico e di sicurezza che ne deriva. Con la Pandemia da Covid le donazioni in USA sono precipitate e il plasma potrebbe scarseggiare. Tenete conto che dalla donazione al rilascio di un farmaco plasmaderivato passano tra gli 8 e i 12 mesi. Proprio per questo è importante fin da ora garantire le giuste scorte di plasma, proprio per non trovarsi tra qualche mese in una situazione di criticità.

Facciamo un appello a ciascuno di voi: se siete nella finestra adatta alla donazione, chiamate il vostro centro e prenotate la donazione. Noi perdiamo solo qualche ora del nostro tempo, ma per qualcuno è l’unico modo di avere del tempo per vivere.

Donando sangue doniamo tempo e vita a chi è nel bisogno.

Un forte abbraccio e buon anno

Ultime News

17 Maggio

Il 17 Maggio si celebra la Giornata Internazionale contro l’omofobia,