Fidas, una comunità di persone

Fidas è una comunità di persone con storie ed esperienze diverse tra loro, la maggior
parte di noi neppure si conosce eppure siamo uniti dal medesimo valore che è
quello della donazione del sangue.
Stiamo parlando, come ben sapete, di un gesto gratuito a favore di qualcuno, uno
sconosciuto, in difficoltà. Il sangue non si fabbrica e fino a quando la scienza non
troverà una soluzione l’unico modo è donarlo.
Mi piace pensare a Fidas come ad un treno che è partito anni fa, con a bordo i primi
passeggeri , bigliettai, capitreno, guidatori. Ciascuno di noi è salito ad una fermata
e sta percorrendo un tratto di viaggio. Ciascuno con il proprio ruolo proporzionato
al tempo e al ruolo che può dedicare all’associazione. Il nostro compito è
quello di continuare a garantire che il treno faccia il suo percorso, che non salti le
fermate, che consenta a chi vuole salire di farlo il più comodamente e facilmente
possibile, dando ad ogni passeggero la possibilità di trascorrere un viaggio il più appagante
possibile.
Ad un certo punto ci toccherà scendere: il treno proseguirà.
Se avremo lavorato bene, ci saranno altri passeggeri, bigliettai, capitreno, manovratori
che garantiranno il viaggio.
Se ci pensate questa metafora non vale solo per Fidas ma per buona parte delle cose
che facciamo.
Raccogliamo un testimone, percorriamo un tratto di strada e poi lo riconsegniamo
a chi ci seguirà.

Giuseppe Iosa

Ultime News

E-News 06

Carissime e carissimi, è iniziato il nuovo anno e ci

Servono donatori

Siamo, chiaramente, entrati in una situazione di pre-emergenza che durerà